Eventi

L’impatto delle biblioteche pubbliche

Cosa rappresentano oggi le biblioteche pubbliche all’interno delle comunità di appartenenza? Qual è la percezione che di essa ne hanno gli utenti abituali, ma soprattutto coloro che non la frequentano? Qual è il loro valore sociale ed economico?

A queste e a molte altre domande si è cercato di rispondere mediante la messa a punto di un modello di Valutazione d’Impatto delle Biblioteche Pubbliche, un progetto valutativo realizzato, nel periodo tra febbraio 2011 e giugno 2012, dalla Sezione Marche dell’AIB con il sostegno del Dipartimento di Scienze del testo e del patrimonio culturale dell’Università degli studi di Urbino “Carlo Bo” e la collaborazione della Provincia di Pesaro e Urbino.

Al progetto hanno partecipato sei strutture marchigiane, tra cui la nostra Biblioteca e si è articolato in sette sezioni principali di lavoro: a) descrizione dei profili di comunità (bacini di utenza); descrizione dei profili delle strutture (dati informativi, dati statistici, profili utenti, indicatori); b) indagine sugli utenti (focus group e questionario somministrato nelle strutture); c) sondaggio online (questionario via Facebook); d) indagine sui giovani (questionario somministrato nelle scuole). Nel nostro caso l’Istituto coinvolto è stato l’IPSSAR Istituto Professionale Servizi Alberghieri e Ristorazione “F. Buscemi”; e) interviste a esponenti di comunità; f) redazione del rapporto finale; g) diffusione dei risultati e problematiche della rendicontazione sociale.

L'impatto delle biblioteche pubblicheIl risultato è il volume pubblicato dall’Associazione Italiana Biblioteche nel 2012 L’impatto delle biblioteche pubbliche: Obiettivi, modelli e risultati di un progetto valutativo a cura di Giovanni Di Domenico che verrà presentato venerdì 22 febbraio p.v. presso l’Auditorium “G. Tebaldini” di San Benedetto del Tronto, dalle ore 15 alle 17.

Ne parleranno con il curatore:

Patrizia Ginobili (TGR Marche)
Michele Rosco (Consulente marketing per i beni culturali)
Margherita Sorge (Assessore alla Cultura del Comune di San Benedetto del Tronto).

Introduce e coordina
Tommaso Paiano (Presidente AIB Marche)

L’incontro vuole essere un’occasione per discutere con tutte le categorie interessate (amministrazioni, scuole, media, cittadini, associazioni) il ruolo e il futuro di un’istituzione che nonostante i gravi effetti della crisi dimostra di sapersi rilanciare, offrendo agli utenti e alle comunità locali servizi capaci di generare crescita culturale, sociale ed economica.

Annunci
Eventi

101 storie sulle Marche che non ti hanno mai raccontato

grand_tour_cultura_2013Il Grand Tour della cultura dal tema Musei – Archivi – Biblioteche: luoghi ‘comuni’ della creatività si concluderà domenica 17 febbraio al Museo della Civiltà Marinara delle Marche. Alle ore 17, 30 sarà presentato il libro di Maria Minelli “101 Storie sulle Marche che non ti hanno mai raccontato”. L’introduzione sarà curata dallo prof. Gino Troli.

C’è chi sostiene che il fascino delle Marche sia soprattutto una questione di paesaggio. Incantevole, multiforme, fatto di dolci colline e di montagne anche aspre, di mare e di vallate verdeggianti, punteggiato di castelli, piccoli borghi, torri, chiese e campanili. Le Marche sono una terra di confine, ricca e rigogliosa, molto ambita e contesa, una terra di fede, meta di pellegrinaggi, una terra lontana, difficile da raggiungere, fuori dalle grandi vie di comunicazione, quindi amata da chi è in cerca di silenzi. Come Sibilla Aleramo, che dei suoi difficili anni a Civitanova parla in uno splendido romanzo, o Maria Anna Bonaparte che da Ancona, invece, voleva solo fuggire.
Le 101 storie qui raccolte offrono l’occasione per gettare uno sguardo diverso sulla regione, fra curiosità, leggende, mito, cronaca e storia ufficiale. Conoscerete  personaggi che delle Marche si sono perdutamente innamorati, come ad esempio il compositore ungherese Franz Liszt, scoprirete aneddoti, episodi tragici legati alla seconda guerra mondiale, vicende segrete e quasi dimenticate, incontrerete i suoi “figli” famosi, tra cui l’imperatore Federico II, i musicisti Pergolesi, Spontini e Rossini, e poi gli estimatori eccellenti, fra cui i reali inglesi. Insomma, un viaggio nel cuore di una regione che, forse proprio per questa sua eterogeneità, è riuscita ad accogliere eventi e uomini così dissimili fra loro.

Tra le storie sulle Marche che non ti hanno mai raccontato:

La Gioconda era marchigiana? 101 storie sulle Marche
L’altra strage del Valentino
Le casciotte di Michelangelo
La regione dei cento teatri
La donna che voleva rapire il figlio di Napoleone
La villeggiatura pesarese della scandalosa principessa di Galles
Artemisia e il re d’Italia
Beniamino il Grande
Le olive all’ascolana, un favoloso mix “alchemico”
La rotonda sul mare, da Fred a Uliassi e Cedroni
Hitler e il manoscritto
L’Indiana Jones italiano
Quei dodici marchigiani morti a Marcinelle
Un cold case sui Sibillini
La dinastia delle scarpe
Storie di cinema in terra marchigiana
Il cacciatore di dinosauri

(da http://www.newtoncompton.com)

Il libro è già disponibile in catalogo: lo trovate in Biblioteca, prestabile, tra i volumi dello scaffale Novità.