Bibliografie, Scaffale tematico

Viaggio al centro della biblioteca

Estate: tempo di vacanze, relax, divertimento e … viaggi.

Wegweiser beim Cape FoulwindViaggi che possono essere non necessariamente fisici.

Ci si può spingere verso mete che materialmente non si raggiungeranno mai anche solo con la fantasia o semplicemente sfogliando libri che raccontano di terre lontane, di destinazioni esotiche ma anche di città d’arte, di musei che custodiscono il meglio di quanto l’uomo è riuscito a produrre nel corso dei secoli.

Ecco perché abbiamo pensato di allestire, accanto a quello delle novità editoriali, uno scaffale tematico titolato a Jules Verne, lo scrittore dell’avventura per eccellenza che ha condotto milioni di lettori in un Viaggio al centro della Terra e poi ancora Dalla Terra alla Luna passando per mari verso L’isola misteriosa, attraverso fondali marini in Ventimila leghe sotto i mari fino a far compiere loro Il giro del mondo in ottanta giorni.

Antonio Tabucchi nella conversazione con Paolo Di Paolo in Viaggi e altri viaggi così risponde alla domanda relativa alla paura dell’incontro con l’ignoto durante i suoi numerosi viaggi: E l’ignoto, il vero ignoto, dove lo troveremo, prendendo un aereo che va lontano o in fondo a quel pozzo di immobilità in una giornata passata a pensare senza muoversi di casa, guardando un muro senza vederlo? E poi l’ignoto ci spia sempre, e si presenta alla prima occasione.

Confidiamo di aver scelto una selezione di guide, romanzi, saggi, che riesca a suscitarvi interesse e curiosità e che vi spinga a intraprendere lunghi viaggi, qualunque sia per voi l’accezione del termine.

Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite. (Mark Twain).

Bibliografie

Lesca 84.999 – Compleanni celebri, curiosità e bibliografie

La seconda metà di aprile ha visto nascere papi, scrittori, poeti, scienziati, pittori, anarchici, filosofi, premi Nobel, studiosi, tutti nomi eccelsi ma fra tanta arte, tanto splendore, tanta scienza è nata lei, la più grande, la più buona, la più famosa e la più rubata di sempre: la Nutella, crema spelmabile che evoca momenti magici, un’esplosione di gusto che è diventata un vero e proprio fenomeno sociale. In una università statunitense è stata inserita nella dieta quotidiana degli studenti, ma la magica crema va letteralmente a ruba: la asportano dalla mensa, in contenitori più o meno grandi, studenti, professori e impiegati e l’università sta spendendo 4.500 dollari al giorno per questa dolce carezza per il palato. La Nutella può essere considerata anche un alimento fondamentale per la sopravvivenza dell’umanità, perché poche ore dopo la tragedia del Giglio, il sindaco intervistato diceva di aver aperto la chiesa, di aver trovato acqua, cibo e coperte per i naufraghi e “Nutella per i bambini” …

Il 15 aprile 1707 nasceva a Basilea Eulero, il più famoso matematico dell’Illuminismo.

Il 16  aprile nascono il Papa emerito Benedetto XVI, Anatole France, Tristan Tzara, il grande storico dell’antichità Giovanni Pugliese Carratelli, Charlie Chaplin e Giampiero Mughini. Entra in vigore nel 529 il Codice Giustinianeo, a Istanbul nel 1821 vengono uccisi migliaia di greci, nel  1919 Gandhi organizza un giorno di preghiera per il Massacro dell’Amritsar, Albert Hofmann scopre nel 1943 gli effetti allucinogeni dell’LSD, e nel porto di Texas City il nitrato di ammonio trasportato dalla nave Grandcamp provoca un incendio e 576 vittime.

Il 17 aprile 1521 Martin Lutero si giustifica davanti alla Dieta di Worms, Giovanni da Verrazzano raggiunge il porto di New York nel 1524, nel 1961 inizia l’invasione di Cuba e nel 1924 viene fondata la Metro Goldwyn Mayer. I nati di oggi sono Karen Blixen, Thornton Wilder e Luigi Settembrini.

Il 18 aprile nascono Lucrezia Borgia e Isabella Gonzaga, Sergio Saviane e lo storico dell’arte Enrico Crispolti. Giulio II posa la prima pietra della nuova Basilica di San Pietro in Vaticano il 18 aprile del 1506, nel 1906 un terremoto distrugge gran parte di San Francisco in California, a Forth Worth, Texas, nel 1934 apre la prima lavanderia commerciale. Gamal Abdel Nasser prende il potere in Egitto nel 1954, nel 1955 muore Einstein, nel 1958 Ezra Pound viene rilasciato dal manicomio per decisione federale e gli Ebrei celebrano lo Yom Ha Shoah. Nel 2005 inizia il conclave per l’elezione del successore di Papa Woytyla.

Il 19 aprile 1820 Jules Dumont D’Urville scopre nella capanna di un contadino, a Milo, una statua in pezzi che rappresenta Venere che viene inviata al Louvre. Con la fumata bianca delle ore 17.50 viene eletto papa il cardinale Joseph Ratzinger nel 2005, nel 1904 Toronto viene distrutta da un incendio, la NBC inizia le trasmissioni televisive nel 1938 e nel 1956 Grace Kelly sposa Ranieri III di Monaco. Sono nati oggi Riccardo Bacchelli e Lilli Gruber.

Hitler da bambino
Hitler da bambino

Il 20 aprile 1964 viene pubblicizzato il primo vasetto di Nutella. Nel 1841 viene pubblicato Murder in Rue Morgue di Edgar Allan Poe, Lenin pubblica la sua Tesi di aprile nel 1917, i Curie nel 1902 isolano il radio ed è il giorno di nascita di Pietro Aretino, Amedeo Crivellucci, e di due “baffetti” molto diversi fra loro, Adolf Hitler e Massimo D’Alema.

Il 21 aprile 753 a.C. Romolo fonda la città di Roma, Enrico VIII diventa Re d’Inghilterra nel 1509, nel 1918 viene ucciso il Barone Rosso, Cortès sbarca a Veracruz nel 1519 e nel 1989 viene commercializzato il Game Boy. Nascono Caterina la grande, Charlotte Brontë, Hippolyte Taine, Max Weber e lo scozzese Alistair MacLean.

Vladimir Il'ič e Ol'ga Ul'janov nel 1874 fotografia di Lenin e della sorellina
Vladimir Il’ič e Ol’ga Ul’janov nel 1874
fotografia di Lenin e della sorellina

Il 22 aprile vengono al mondo Nicola Sacco unito nella tragedia con Bartolomeo Vanzetti, Immanuel Kant, Madame de Stael, le gemelle Rita e Paola Levi Montalcini, Henry Fielding padre di Tom Jones, l’architetto James Stirling, Indro Montanelli, il filosofo Eugenio Colorni e Vladimir Il’ic Ul’janov detto Lenin. Nel 1370 inizia la costruzione del nucleo centrale della Bastiglia, Pedro Alvares Cabral avvista le coste del Brasile nel 1500, sulle monete degli Stati Uniti nel 1864 compare la scritta In God we trust, nel 1912 inizia la pubblicazione della Pravda a San Pietroburgo, viene presentata nel 1967 la Fiat 125 e nel 1978 i Blues Brothers “vedono la luce”.

Il 23 aprile muoiono William Shakespeare, Miguel de Cervantes e Garcilaso de la Vega, perciò l’Unesco proclama per questa data la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Nel 1915 Inizia il genocidio armeno, esce la prima edizione dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto nel 1516, viene istituita la Gestapo nel 1933. Nel 1946 la Piaggio deposita il brevetto per “motocicletta a complesso razionale di organi ed elementi con telaio combinato con parafanghi e cofano ricoprenti tutta la parte meccanica“: questa era la descrizione della Vespa Piaggio. Nascono gli architetti Carlo e Francesco Fontana, Nabokov, Sergej Sergeevič Prokofev, il pittore inglese William Turner, il linguista Ladislao Mittner e Rossana Rossanda.

Il 24 aprile del 1184 a. C. i Greci introducono un cavallo a Troia, l’arazzo di Bayeux raffigura nella battaglia di Hastings la Cometa di Halley avvistata in quell’anno (1066), viene pubblicato nel 1704 il primo quotidiano delle colonie americane il Boston Massachusets – News-Letter, viene composto l’inno La Marsigliese nel 1792, viene intronizzato Papa Benedetto XVI nel 2005 e nel 2008 Padre Pio viene esposto al pubblico. I nati celebri di oggi sono Scevola Mariotti autore con Luigi Castiglione di IL-Vocabolario della lingua latina, Anthony Trollope, Alfredo Polledro, San Vincenzo de’ Paoli e Susanna Agnelli.

Il 25 aprile nascono Oliver Cromwell, Guglielmo Marconi, Raffaele Cantarella, Giovanni Jervis, Giuliano Vassalli, Lionello Venturi e Albert Uderzo padre di Asterix insieme a Goscinny. Viene pubblicato in Inghilterra, nel 1719, il romanzo Robinson Crusoe di Daniel Defoe, nel 1507 il cartografo Martin Waldseemuller usa per la prima volta il nome America, iniziano i lavori per la creazione del Canale di Suez nel 1859.

La famiglia di Shakespeare in un'illustrazione del 1890. William recita l’Amleto, la moglie Anne è seduta sulla destra,  Hamnet è in piedi, mentre, da sinistra,  la gemella Judith e Susannah lo ascoltano.
La famiglia di Shakespeare in un’illustrazione del 1890.
William recita l’Amleto, la moglie Anne è seduta sulla destra,
Hamnet è in piedi, mentre, da sinistra,
la gemella Judith e Susannah lo ascoltano.

Il 26 aprile 1458 un terremoto violento provoca danni e morti in Umbria e Marche, a Firenze nella Congiura dei Pazzi del 1478 viene ucciso in cattedrale Giuliano de’ Medici, nel 1937 viene bombardata Guernica. Sempre in questa data fatidica, nel 1986, avviene il disastro di Chernobyl per il quale paghiamo ancora oggi le conseguenze con i cinghiali radioattivi scoperti in nord Italia. I nati eccellenti di oggi sono l’imperatore Marco Aurelio William Shakespeare, Eugène Delacroix e Ludwig Wittgenstein.

Il 27 aprile nasce Francesco Gabrieli uno dei tre più celebri orientalisti italiani. Nel 1667 John Milton cieco e in miseria vende i diritti del suo Paradiso perduto per 10 sterline, Ferdinando Magellano nel 1521 viene ucciso dai nativi filippini, nel 1865 la nave Sultana affonda nel Mississipi facendo 1.700 morti, Bettino Craxi viene rieletto nel 1981 segretario del PSI con il 74% dei voti, Gérard Blitz nel 1950 fonda il Club Méditerranée e nel 1981 la Xerox PARC presenta il mouse.

John Milton, Paradise loft. A poem in ten books, London, Parker 1667 prima pagina della prima edizione del poema
John Milton, Paradise loft. A poem in ten books,
London, Parker 1667
prima pagina della prima edizione del poema

Il 28 aprile 1789 avviene l’ammutinamento del Bounty, in Grecia nel 1896 viene scoperta la parte inferiore dell’Aurigadi Delfi, una delle più celebri statue in bronzo dell’antichità classica, nel 1937 si inaugura Cinecittà a Roma e apre il Metropolitan Museum a New York dove, nel 1990, cala il sipario sul musical A Chorus Line dopo 6.200 repliche. Nascono in questo giorno François-Joseph de La Rochefoucauld, l’egittologo Christian Jacq, il pittore Ottone Rosai e Cesare Pascarella.

Tintoretto, autoritratto, 1548 circa
Tintoretto, autoritratto, 1548 circa

Il 29 aprile nascono il Tintoretto, Enrico Mattei, Mario Dal Pra e Sabino Acquaviva. Nel 1665 Gian Lorenzo Bernini parte per Parigi con l’intenzione di progettare la ristrutturazione del Palazzo del Louvre, nel 1943 c’è la rivolta del Ghetto di Varsavia, Giovanni Gronchi viene eletto Presidente della Repubblica nel 1955, nel 1961 c’è il debutto di Luciano Pavarotti e in URSS si fa strada la Glasnost’ nel 1988.

Il 30 aprile 1279 due forti terremoti danneggiano l’appennino umbro-marchigiano e tosco-emiliano, nel 1973 scoppia lo scandalo Watergate, Galerio nel 311 promulga un editto per la concessione della libertà di culto ai cristiani, viene presentata la Land Rover nel 1948 e nel 1977 c’è la prima marcia delle Madri di Plaza de Mayo. I nati di oggi sono il rabbino Elio Toaff, Jaroslav Hasek padre de Il buon soldato Sc’vèik, l’irlandese John Boyne e Félix  Guattari coautore di Deleuze.

La biblioteca custodisce anche le opere di altri 127 Autori e artisti famosi, con elenco a parte.

Bibliografie

Lesca 84.999 … seconda parte

Il 16 marzo 1244 durante l’assedio di Montségur, 200 Catari vengono arsi vivi, nel 1850 Nathaniel Hawthorne pubblica La Lettera scarlatta, in Italia con regio decreto legge 16 marzo 1942-XX n. 262 viene approvato il testo del nuovo Codice Civile italiano, gli americani nel 1968 fanno l’ennesimo massacro in Vietnam trucidando 450 persone fra vecchi, donne e bambini a My Lai, nel 1978 Aldo Moro viene rapito. Il 16 marzo dicevamo, nascono Bernardo Bertolucci, Madame de La Fayette e Sully Prudhomme.

Il 17 marzo una mostra su van Gogh fa sensazione nel 1901 a Parigi, a Londra nel 1885 viene presentato il rapporto su Joseph Merrick “The Elephant man”, in Nevada viene legalizzato il gioco d’azzardo nel 1931, e nascono Carlo Cassola, Penelope Lively e Giovanni Trapattoni.

Il 18 marzo del 37 d.C. Caligola viene proclamato imperatore, l’ultimo dei Templari Jacques de Molay muore sul rogo nel 1314, a Parigi nel 1662 compare il primo mezzo pubblico di trasporto, in Texas nel 1937 una scuola di New London salta in aria uccidendo 300 bambini. In questa data nascono Galeazzo Ciano, Friedrich Hebbel, lo storico dell’arte Carlo Ludovico Ragghianti e Walter Tobagi.

Il 19 marzo gli americani attaccano Pancho Villa nel 1916 e nel 1918 approvano l’ora legale estiva, nel 1831 viene fatta la rapina alla City Bank di New York e nascono Vamba, Guglielmo 12 Marchesi, Philip Roth e Irving Wallace.

Il 20 marzo nascono Ovidio, Gogol e Ibsen, nel 1760 il “Grande incendio” distrugge Boston, nel 1852 viene pubblicato La capanna dello zio Tom di Harriet Beecher Stowe, e Albert Einstein pubblica la teoria della relatività nel 1916.

Tenco
« Io sono uno
che sorride di rado,
questo è vero,
ma in giro ce ne sono già tanti
che ridono e sorridono sempre,
però poi non ti dicono mai
cosa pensano dentro »
Luigi Tenco

Il 21 marzo 1804 Napoleone promulga il Code civil des Français, nel 1963 chiude il penitenziario federale di Alcatraz e in anni diversi nascono Gianni Barbacetto, Jean Paul, Alda Merini e Luigi Tenco, uno dei più struggenti ed appassionati poeti in musica italiani.

430px-Gutenberg_bible_Old_Testament_Epistle_of_St_Jerome
La Bibbia di Gutenberg a 42 linee

Si pensa che il 22 marzo 1455 Johannes Gutemberg completò la stampa del primo libro, la Bibbia, i Fratelli Lumière proiettano il primo film nel 1895, a Montaldo di Cessapalombo (Macerata) nel 1944 avviene un eccidio nazista, nel 1963 i Beatles pubblicano il loro primo album Please, Please me; vengono al mondo Osvaldo Licini, Lorenzino de’ Medici e Antoon van Dyck e un incidente alla diga sul Lago di Pontisei, nel 1959, anticipa il disastro del Vajont.

Il 23 marzo nascono Franco Battiato, Piero Chiara, il filosofo Guido De Ruggiero, Alain Elkann, Erich Fromm, Akira Kurosawa, lo scrittore di fantascienza Kim Robinson e Ugo Tognazzi. Sul Boston Morning Post (1839) viene usata per la prima volta la locuzione OK, Elisha Otis nel 1857 installa il primo ascensore all’indirizzo 488 Broadway di New York e Patrick Henry pronuncia il celebre discorso “Datemi la libertà o la morte” a Williamsburg, Virginia, nel 1775.

stevemcqueen
Steve Mc Queen con la sua famosa tuta

394px-Houdini_as_ghostbuster_(performance_poster)Il 24 marzo 1973 viene pubblicato The Dark Side of the Moon, l’album più venduto dei Pink Floyd, nel 1944 i nazisti compiono gli eccidi di Chigiano-Valdiola, sui monti di San Severino Marche e alle Fosse Ardeatine, e mentre la fregata inglese Eurydice affonda nel 1878 con i suoi 300 marinai, vedono la luce Cesare Cases, Dario Fo, Luigi Einaudi, il mago dei maghi Houdini, l’attore dalla vita spericolata Steve McQueen e don Antonio Rosmini.

Il 25 marzo 421 avviene la fondazione leggendaria di Venezia, nel 1886 a Genova esce il primo numero del quotidiano Il secolo XIX, il poeta José Martì pubblica nel 1895 il Manifesto di Montecristi per l’indipendenza di Cuba, Ward Cunningham crea il primo software wiki nel 1995 e nel 1522 Inigo de Recalde de Loyola inizia il noviziato e fonderà l’Ordine dei Gesuiti. Sono nati in questo giorno Bela Bartok, Elton John e il maestro Toscanini, Antonio Fogazzaro, Gioacchino Murat e S. Caterina.

Il 26 marzo è stato un giorno nefasto in secoli diversi per l’arrivo di terremoti devastanti. Nel 1511 un terremoto con epicentro nel Friuli causa danni gravissimi e 10.000 morti, con uno tsunami nel mare di Trieste e di Venezia che viene avvertito in tutto l’Adriatico fino nelle Marche. Nel 1812 un terremoto distrugge Caracas causando 20.000 morti, e nel 1930 Guglielmo Marconi dall’Elettra, alle ore 11.03, accende le lampade del Municipio di Sydney in Australia. Nascono Edward Bellamy, Palmiro Togliatti e Tennessee Williams.

Il 27 marzo Raffaello nasce ad Urbino e Quentin Tarantino nasce altrove, a Milano in Via Campo Lodigiano viene eseguito per la prima volta, nel 1886, l’Inno dei lavoratori con testo di Filippo Turati e musica di Amintore Galli.

Il 28 marzo 1959 il Dalai Lama è costretto all’esilio in India e nel 1960 Lauren Rugambwa è il primo cardinale di colore nella storia della Chiesa. Sono nati oggi S. Teresa e Maksim Gorkij, Comenio, Francesco De Sanctis, Carolina Invernizio e Mario Vargas Llosa.

Il 29 marzo è il giorno di nascita di Marcel Aymé, Castruccio Castracani e Tullio Levi-Civita, ed è anche il giorno della pubblicazione, nel 1807, della Fenomenologia dello spirito di Hegel e della creazione del ghetto, nel 1516, a Venezia. Nel 1973 gli americani abbandonano Saigon lasciandosi alle spalle 930.000 morti nord-vietnamiti e 180.000 sud-vietnamiti.

446px-Autorretrato_Goya_1815
Goya, autoritratto (1815)
Museo del Prado, Madrid

Il 30 marzo 1492 inizia la diaspora degli Ebrei dalla Spagna e Hyman Lipman nel 1858 brevetta la matita con la gommina in fondo per cancellare. Nel 1987 i viene venduto a 40 milioni di dollari i “Girasoli” di Van Gogh che nasce in questo giorno insieme a Goya, Ernst Gombrich e Erwin Panofsky, Paul Verlaine e Pietro Ingrao.

La camera di Vincent ad Arles
La camera di Vincent ad Arles

Il 31 marzo gioca al rialzo con nati famosi come Bach e Haydn, Bonvi, Tullio De Mauro, Descartes, Jacopo Fo, Liala, Carlo Rubbia e Marcello Sorgi. Mentre Edison rende pubblica l’invenzione del fonografo nel 1878, nel 1889 viene inaugurata la Tour Eiffel a Parigi, e Wabash, nell’Indiana, è la prima città al mondo ad avere l’illuminazione elettrica nel 1880.

Molti Altri ancora sono nati in questi giorni ma il 1 aprile nasce a Greenwich …

[continua …]

Bibliografie

Lesca 84.999

Bibliotecario o Motore di ricerca?dal sito 3.bp.blogspot.com
Bibliotecario o Motore di ricerca?
dal sito 3.bp.blogspot.com

In questi giorni di furore elettorale in cui a farla da padrone sono i numeri, anche la biblioteca Lesca è orgogliosa di comunicare la cifra dell’ultimo inventario assegnato pochi giorni fa ad un suo documento: 84.999!

Per restare in tema abbiamo deciso di dare il via ad una nuova rubrica il cui titolo vuole essere un omaggio a “Spazio 1999”, serie TV cult di fantascienza, per far conoscere ai lettori il materiale presente nella nostra biblioteca.

Dando quindi la precedenza ad un modo di procedere di tipo numerico, e non alfabetico, abbiamo deciso di suddividere il materiale in base a delle date significative e così per la prima “puntata”, siamo a proporre le bibliografie specifiche dei nati sotto il segno dei Pesci fino alla data del 15 marzo: ci sono quotidiani, attori, filosofi, scrittori e scultori, registi, politici, musicisti, cantautori e pittori.

botticelli.venusIl 1 marzo è la data di nascita di tre grandi: Botticelli, Chopin e Marziale, il 2 e il 3 marzo Pio XII va a braccetto con Gorbaciov e Occhetto.

Il 4 marzo 1966 John Lennon pronunciava la frase “I Beatles sono più famosi di Gesù” non tenendo conto però che dopo 2.013 anni di Gesù ancora se ne parla. In anni sparsi, il 4 marzo rispondono all’appello lo Statuto albertino nato nel 1848 e i morti Francesco La Barbera, Giovanni Puleo e Giovanni D’Ignoti diventati famosi per essere stati gli ultimi italiani condannati a morte in Italia, uccisi nel 1947. Il 4 marzo nascono Antonin Artaud, Sandro Curzi e Lucio Dalla che insieme a Lucio Battisti, nato il 5 marzo, formano il duo d’eccezione del cantautorato italiano.BATTISTI

Il 5 marzo 1829 moriva John “Smith” Adams l’ultimo degli ammutinati del Bounty, e nel 1876 nasceva il Corriere della Sera (di cui la Lesca possiede i cinque dei sette preziosi inserti, del 1986, sugli articoli scritti per il quotidiano milanese da Malaparte, Montale, Parise, Pasolini e Pirandello, mancano Buzzati e D’Annunzio). E il 5 marzo mentre Stalin moriva e iniziava la Resistenza antifascista con gli Scioperi di Fiat Mirafiori del Marzo 1943, nasceva Pier Paolo Pasolini.PASOLINI

Il 6 marzo Santana conquista Fort Alamo, Giuseppe Verdi dice della sua Traviata che è stato un “fiascone, e peggio hanno riso” e forse gli poteva servire l’aspirina che la Bayer registrava come marchio commerciale, mentre la “Cyclops” della Marina degli Stati Uniti scompariva nel triangolo delle Bermude. Nascono Gabriel García Márquez, Michelangelo e Hercule Savinien de Cyrano de Bergerac, il personaggio di cognome de Cyrano reso poi celebre (come nome) da Rostand.

“Brevetto #174.464” è il numero assegnato all’invenzione che Alexander Graham Bell deposita il 7 marzo, quando Napoleone l’anno prima entrava a Roma e l’anno dopo sterminava 2.000 prigionieri musulmani a Jaffa. Nascono Piet Mondrian, Alessandro Manzoni, Henry Moore, Anna Magnani e Matilde Serao e Amundsen scopre il Polo Sud.

L’8 marzo Buffalo Bill perde una sfida contro i butteri a Prati di Castello a Roma, gli americani nelle Filippine massacrano 600 uomini donne e bambini nascosti in un cratere e anni dopo sbarcano in Vietnam. In Europa si celebra per la prima volta la Giornata Internazionale della Donna, si registra il primo caso di influenza spagnola in Europa e viene fondata la Borsa di Wall Street a New York. Viene al mondo Antonello Venditti forse il più famoso “nato sotto il segno dei Pesci”, in compagnia di Luca Ronconi e Baget Bozzo.

Il 9 marzo (1562) una legge napoletana prevede la pena di morte per chi si bacia in pubblico, Verdi trionfa con il Nabucco, vengono presentate la Fiat 600 e la Ford Mustang, forse per accompagnare Barbie la bambola mentre la figlia di Stalin chiedeva asilo politico agli Stati Uniti. Nasce Amerigo Vespucci.

Il 10 marzo finisce la prima guerra punica, inizia la crociata contro gli Albigesi, Dante viene esiliato da Firenze, il becchino del Kansas Strowberg brevetta il selettore per l’automazione delle linee telefoniche, e gli americani bombardano Tokyo sterminando 100.000 persone. Nascono Schlegel e Osama Bin Laden, mentre tutti e nove i pianeti si allineano sullo stesso lato del sole.

L’11 marzo esce per la prima volta il quotidiano inglese “The Daily Courant”, Mary Shelley pubblica Frankenstein, e mentre la Grande Bufera sferza le coste orientali americane in epoca diversa nasceva Torquato Tasso.

Il 12 marzo veniva completato il Tempio di Gerusalemme, a Bologna Radio Alice chiude dopo un blitz dei Carabinieri, muore assassinato Joe Petrosino e nasce Gabriele D’Annunzio, del quale la Lesca possiede numerosi volumi illustrati dal de Carolis.

Il 13 marzo vengono scoperti i pianeti Urano prima e Plutone poi, Enrico Berlinguer viene eletto segretario del Partito Comunista Italiano, e nasce Luciano Ligabue.

Il 14 marzo Pio IX concede la Costituzione, il tricolore diventa la bandiera del Regno d’Italia, il capo dello Sinn Féin Gerry Adams viene ferito, Isabella I di Castiglia ordina l’espulsione degli ebrei, i Cinesi massacrano i monaci in Tibet e probabilmante per fare da contrappasso a tante lacrime nasce Giorgio Forattini.

Il 15 marzo 1696 nasceva Giambattista Tiepolo, ma secoli prima Giulio Cesare veniva assassinato da un gruppo di senatori romani, Murat dichiarava guerra agli Austriaci e Gorbaciov diventava presidente dell’Unione Sovietica.

         Ma il 16 di marzo…

[continua alla prossima puntata]

Bibliografie

27 gennaio – Giornata della Memoria

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata in commemorazione delle vittime del nazismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che a rischio della propria vita hanno protetto i perseguitati.

Il testo dell’articolo 1 della legge italiana definisce così le finalità del Giorno della Memoria:

«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.»

(da:  http://it.wikipedia.org/wiki/Giorno_della_Memoria)

shoah
Dal sito http://www.valberici.eu/archives/6399

A tal proposito abbiamo preparato una breve bibliografia tematica con romanzi e saggi sull’argomento e allestito un piccolo spazio presso lo Scaffale delle novità. Ovviamente non è affatto esaustiva e per questo rimandiamo all’ottima selezione curata dal sito WUZ cultura & spettacolo.

Come ogni anno il Comune di San Benedetto celebrerà tale giornata anticipando la commemorazione a sabato 26 gennaio presso l’auditorium comunale “G. Tebaldini”, dove, dalle 10, si svilupperà l’iniziativa “I Giusti e la memoria della Shoah” organizzata in collaborazione con l’Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche e dell’Età Contemporanea (ISML) di Ascoli Piceno e la sezione provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.

“Lo constato ogni volta in me stessa: quando si è toccato il limite della disperazione e si crede di non poter più andare avanti, ecco la bilancia tracolla dall’altra parte, e si può ridere e prender la vita come viene. Dopo un lungo periodo di forte depressione ci si può d’un tratto sollevare tanto in alto su questa miseria terrena da sentirsi più liberi e leggeri che mai. Sto di nuovo molto bene ma per qualche giorno è stata una vera disperazione. L’equilibrio si ristabilisce ogni volta. Cari miei, che strano mondo.

Qui è un vero manicomio, di cui ci toccherà vergognarci per tre secoli.”

(da 29. A Han Wegerif e altri, Westerbork, 5 luglio [1943], Lettere 1942-1943 di Etty Hillesum)

Bibliografie

In libro veritas

A partire dal mese di settembre lo scaffale tematico della Biblioteca sarà interamente dedicato al vino nella sua accezione più ampia.

Una ricca selezione di oltre cento volumi che spaziano dai romanzi alle raccolte poetiche, dalla manualistica sulle tecniche di fermentazione e lavorazione dei vari tipi d’uva ai libri di gastronomia con le guide ai migliori vini del mondo, alle pubblicazioni di carattere locale riguardanti l’enologia del territorio. L’elenco aggiornato e completo è consultabile dal nostro catalogo inserendo la parola Bacco sulla stringa dedicata alla Ricerca libera e selezionando dal menù a tendina la Biblioteca di San Benedetto.

Numerosi sono gli articoli pubblicati su periodici locali da studiosi e ricercatori. E un’ampia rassegna di materiale è consultabile anche online interrogando l’indice dell’Enciclopedia Picena, la versione digitale di Flash: il mensile di vita picena.

Per gli appassionati è stata predisposta anche una bibliografia di volumi non presenti in biblioteca ma che soddisfano le più svariate curiosità e che spaziano in ambiti molto eterogenei: antologie letterarie, manuali di architettura, di storia, di arte, di astrologia. Minimo comun denominatore: la bevanda più antica del mondo.

Il nettare degli dei ha da sempre permeato la vita degli uomini fin dall’antichità e numerose e preziose sono le testimonianze che ne attestano l’incredibile suggestione e richiamo.

Di seguito vi segnaliamo Il vino del mondo in 80… sorsi: solo alcune delle migliaia di citazioni sull’“universo vino„ suddivise cronologicamente.

Le sacre scritture, la Bibbia ma anche il Corano, ne contengono vari riferimenti. La parola vino nella Bibbia viene citata ben 278 volte in 258 versetti; in diverse parti del Corano viene citato, a volte in forma di proibizione, in altre elencato fra le cose buone della terra insieme ad acqua, latte e miele.

Neppure il mondo greco è immune alla sua irresistibile influenza e canta, sia in prosa che in versi, le qualità della bevanda ambrata; numerosi sono i passi dell’Iliade e dell’Odissea che ne parlano e splendide sono anche le testimonianze di Saffo, Alceo di Mitilene, Anacreonte, Simonide, solo per citarne alcune.

Seneca, Publio Ovidio Nasone, Catullo, Flacco sono le voci che affiorano dall’età romana e decantano le virtù e le caratteristiche della bevanda così cara a Bacco. 

Nel corso dei secoli il vino assume diversi sembianti e s’impregna di vari significati per mano di poeti, scrittori e filosofi sia del mondo occidentale che di quello orientale: Dante, Angiolieri,  Mahmūd Shabistarī nel Trecento, Lorenzo de’ Medici, Ludovico Ariosto, Leonardo da Vinci, Cervantes, Shakespeare, François Rabelais nel Quattro-Cinquecento, Pascal, Blake, Foscolo, Keats, Leopardi, Puškin nel Sei-Settecento, Verdi, Baudelaire, Twain, Dickinson, Nietzsche, Cechov, Wilde nel XIX secolo e Sepulveda, Merini, Sciascia, Kerouac, De Luca, Zafòn nel Novecento. In questo nostro excursus non potevano mancare i proverbi, testimonianze sempre vive e genuine della saggezza e della cultura popolare.

Una battuta del film Sideways – In viaggio con Jack (2004), del regista  Alexander Payne, riassume in poche parole l’essenza del vino, paragonabile a quella della vita dell’uomo.

Il vino è un essere vivente. / E amo immaginare l’anno in cui sono cresciute le uve di un vino. / Se c’era un bel sole, se pioveva. / E amo immaginare le persone che hanno curato e vendemmiato quelle uve. / E se è un vino d’annata, penso a quante di loro sono morte. / Mi piace che il vino continua a evolversi. / Che se apro una bottiglia oggi avrà un gusto diverso da quello che avrebbe se l’aprissi un altro giorno. / Perché una bottiglia di vino è un qualcosa che ha vita. / Ed è in costante evoluzione e acquista complessità, finché non raggiunge l’apice. / … E poi comincia il suo lento, inesorabile declino…

Bibliografie, Mare

Fatevi travolgere da un mare di…libri

Lo spruzzo che leva / la roccia trascina il / granchio sott’acqua / vicino alla stella marina: / è l’inizio di una cruenta / mattina.

da Cartoline di mare: vecchie e nuove di Nico Orengo.

In questa breve poesia si coglie l’essenza del mare, il suo fluire costante e inesorabile, come i versi che si susseguono ininterrottamente, il suo aspetto gentile e placido incarnato dalla docile stella marina e il lato oscuro e minaccioso impersonato dal granchio che intraprende la battaglia quotidiana, e infinita, per la sopravvivenza.

Metafora per eccellenza della vita dell’uomo si può affermare che la letteratura sia nata sulle rive del mare, già da Omero che ne trasse sicura ispirazione per i due massimi poemi epici della letteratura greca antica.

Da oggi pomeriggio è stato allestito un nuovo scaffale tematico in Biblioteca: Un mare di… libri, costituito da oltre 150 romanzi estrapolati e scelti per voi dalla Sezione Mare.

Si tratta prevalentemente di romanzi che spaziano dai grandi classici italiani e stranieri di Emilio Salgari, Rudyard Kipling, Herman Melville, Jack London, Jules Verne, Robert L. Stevenson alle opere di autori contemporanei quali Wilbur Smith, Clive Cussler, Patrick O’Brien, William Golding, Folco Quilici, Umberto Eco e altri.

Vi esortiamo a lasciarvi cullare dai flutti della fantasia e a intraprendere un avventuroso viaggio in compagnia di personaggi leggendari, quali l’indomito e ossessivo capitano Achab, il vecchio e il suo pescecane, il brutale Kurtz,  e di altre avventurose creature con le quali planare sugli oceani, sondare gli abissi, andare alla spasmodica ricerca di relitti, scoprire tesori, affondare navi di pirati, naufragare in isole deserte e sconosciute.

Un mare di libri, o se preferiti libri di mare, vi aspettano per farvi trascorrere piacevoli momenti immersi (o meglio sommersi) in letture dense di suggestioni, evocative di stati d’animo e modi di essere che da sempre contraddistinguono la condizione umana.

Bibliografie, Eventi

Leggere il Musical

Mancano solo cinque giorni all’inizio del MEF, Musical Europa Festival e, a tal proposito, vi segnaliamo di seguito una bibliografia di testi da leggere per saperne di più su questo genere di spettacolo musicale (per la cui definizione e breve storia rimandiamo alla voce dell’Enciclopedia italiana online Treccani.it).

 Questi i testi che potete trovare in Biblioteca:

Dante Albanesi (a cura di), Da Cabiria a Moulin Rouge: un secolo di musica per il cinema, San Benedetto del Tronto, Cineforum San Benedetto del Tronto, stampa 2002

Wim Wenders, L’idea di partenza: scritti di cinema e musica, Firenze, Liberoscambio, 1983

Sergio Miceli, Musica e cinema nella cultura del Novecento, Firenze, Sansoni, 2000

1: Il Novecento, Torino, Einaudi, 2001, che fa parte di Jean-Jacques Nattiez (diretta da), Enciclopedia della musica

Famiglia Cristiana, Un secolo di cinema : Western, gialli, cartoni animati, film drammatici o comici, fantascienza e musical: il grande schermo offre qualcosa a tutti, dal bambino all’intellettuale (…), Alba, Periodici San Paolo, stampa 1994

Giancarlo Pretini, Spettacolo leggero: dal music-hall, al varietà, alla rivista, al musical, Udine, Trapezio libri, stampa 1997

Di questo testo segnaliamo in particolare la Parte Quarta che illustra in dettaglio i seguenti repertori:

  • Revivals e spettacoli celebrativi
  • Terminologia dello spettacolo leggero
  • Vocabolarietto
  • Bibliografia dello Spettacolo Leggero
  • Bibliografia Italiana, per ordine cronologico
  • I protagonisti dello Spettacolo Leggero
  • Filmografia
  • Produzioni televisive

Tra gli articoli:

Storiografia musicale italiana e musica del cinema / Sergio Miceli in Musica/realtà : rivista quadrimestrale Fasc.: Vol.   17, Anno 1996, N.    50, PP. 191-20

Tipologie filmico-musicali. Il musical americano (I) / Sergio Miceli in Musica/realtà : rivista quadrimestrale Fasc.: Vol.   25, Anno 2004, N.    75, PP. 21-50

Tipologie filmico-musicali. Il musical americano (2) / Sergio Miceli in Musica/realtà : rivista quadrimestrale Fasc.: Vol.   26, Anno 2005, N.    76, PP. 23-52

Presso le altre biblioteche del Polo potete trovare:

4: Altri generi di teatro musicale, Torino, UTET, 1995 in Musica in scena: storia dello spettacolo musicale, Alberto Basso (diretta da), Torino, UTET

Claver Salizzato, Ballare il film, Milano, Savelli, 1982

Gabriele Lucci, Musical, Milano, Electa, L’Aquila, Accademia dell’immagine, 2006

Walter Mauro, Il musical americano da Broadway a Hollywood, Roma, TEN, 1997

Angelo Petrosino, La stella del musical, Milano, Piemme junior, 2010

In commercio, tra gli altri:

Piero Pruzzo, Musical americano in cento film, La Mani MicroArt’s, 1995

Simone Arcagni, Dopo Carosello. Il musical cinematografico italiano, Falsopiano, 2006

La Polla F., Moteleone F. (a cura di), Il cinema che ha fatto sognare il mondo: la commedia brillante e il musical, Bulzoni, 2002

Bibliografie

Fiori, piante, giardini & giardinieri

“Dobbiamo considerare le piante, non semplici macchie di colore, ma vecchie amiche sulla cui venuta possiamo sempre contare, e che, tornando di stagione in stagione, riportano con loro i ricordi piacevoli degli anni passati.” (Henry Bright)

È fiorito un nuovo scaffale tematico in Biblioteca. Con l’arrivo della bella stagione e del caldo si sta molto più volentieri all’aperto e, per chi è appassionato, ci si dedica alla cura e al mantenimento del proprio giardino. La natura assolata si abbellisce di colori e tonalità accese e vivaci, nei campi cresce quanto si è piantato in primavera e l’aria si riempie di profumi.

Accanto alle novità editoriali abbiamo così deciso di proporvi una selezione (costituita da 65 volumi) specifica sul tema fiori, giardini, piante e giardinieri. Si tratta di libri di architettura, arte, guide per la coltivazione di piante sia in casa che all’aperto ma anche romanzi che suggeriscono, fin dal titolo, attinenza col mondo vegetale. Consultate qui la bibliografia dedicata.

La cura del giardino, dei fiori e delle piante garantisce effetti positivi sullo stato d’animo di chi vi si dedica, come afferma l’inglese Gertrude Jekyll, una delle più importanti garden designer vissuta tra l’Ottocento e il Novecento, creatrice di ben 400 giardini in Gran Bretagna, Europa e Stati Uniti: “Ritengo che lo scopo di un giardino sia di fornire gioia e ristoro alla mente, di placare, di raffinare e di innalzare il cuore in un afflato di lode e riconoscenza. È certo che coloro che praticano il giardinaggio nei modi migliori provocano le stesse cose”.

Non ci resta che augurarvi una verde Estate fiorita!

Bibliografie, Eventi

Alla ricerca della felicità

“Gallione, fratello mio, tutti aspiriamo alla felicità, ma, quanto a conoscerne la via, brancoliamo come nelle tenebre. E’ infatti così difficile raggiungerla che più ci affanniamo a cercarla, più ce ne allontaniamo, se prendiamo una strada sbagliata; e se questa, poi, conduce addirittura in una direzione contraria, la velocità con cui procediamo rende sempre più distante la nostra meta. Perciò dobbiamo avere innanzitutto ben chiaro quel che vogliamo, dopodiché cercheremo la via per arrivarci, e lungo il viaggio stesso, se sarà quello giusto, dovremo misurare giorno per giorno la strada che ci lasciamo indietro e quanto si fa più vicino quel traguardo a cui il nostro impulso naturale ci porta.”

Seneca così si rivolge al fratello nel dialogo De vita beata nel tentativo di dimostrare che la saggezza, e dunque la felicità, il sommo bene, consiste nel non allontanarsi dalla propria natura.

Seneca è solo uno dei tanti, filosofi, scienziati, scrittori pensatori di ogni epoca storica e di ogni latitudine geografica ad essersi interrogato sul significato ultimo della felicità.

Nel corso dei secoli tante e contrastanti sono state le definizioni e le idee per il raggiungimento del benessere fisico e psichico dell’uomo, tutte testimonianze del relativismo dell’idea di felicità.

Scrive Trilussa nel suo inconfondibile romanesco:

 «C’è un’ape che se posa

sopr’un botton de rosa:
l’annusa, e se ne va…

In fonno, la felicità
è una piccola cosa.»

(“Felicità”, da Acqua e vino, 1927)

Piccola rassegna sulla Felicità bonheur

Per tre giorni, dal 29 giugno al 1° luglio, San Benedetto del Tronto diventa “Capitale della Felicità” con “Piccola Rassegna sulla Felicità – Bonheur” diretta da Loredana Commonara, un’iniziativa resa possibile grazie alla collaborazione del Comune, con cui si vuole offrire al pubblico un’occasione per ricordare che la Felicità è un vero bisogno dell’anima.

Consultate il programma completo della manifestazione: bonheur_locandina bonheur_depliant

Noi, dal nostro canto, vi proponiamo una bibliografia di testi sull’argomento per chi volesse approfondire, cercare (e perché no?) trovare, tra le pagine di un libro, il segreto della felicità: Bibliografia_Felicità