Archivio storico comunale, Biblioteca, Eventi, Iniziative, Museo del mare

Storie da musei, archivi e biblioteche 2015

Foto di Annamaria Bordo - Sezione Fotografia - Archivio storico comunale - Edzione Storie da MAB 2014
Foto di Annamaria Bordo – Sezione Fotografia – Archivio storico comunale – Edzione Storie da MAB 2014

Torna anche quest’anno la IV edizione speciale di Storie da biblioteca per MAB Marche, il concorso per viaggiare al centro di un mondo tutto da scoprire.

Cosa succede quando un gruppo di scrittori e fotografi si danno appuntamento nei nostri musei, archivi e biblioteche per raccontarne in quattro ore le peculiarità e scovarne i tesori nascosti? Di certo si tratterà di un meraviglioso viaggio al centro di un mondo tutto da scoprire, anche se ci appartiene già.

Ecco allora che il MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura, l’Associazione culturale RaccontidiCittà, con StreetLib e con Biblioteche Aperte propone la quarta edizione di un concorso rivolto a tutti gli appassionati di lettura, scrittura e fotografia.

Gli elaborati racconteranno le istituzioni culturali e l’importanza che esse rivestono per le loro comunità di riferimento, con una particolare attenzione al tema: “l’errore”.

Armati di penna e macchina fotografica, avventuriamoci dunque fra le sale dei musei e tra i documenti di archivi e biblioteche in questo appassionante tour per ricostruire un’immagine dei nostri istituti culturali che vada al di là di ogni stereotipo.

Per i vincitori, pubblicazione di un’antologia in eBook attraverso la piattaforma StreetLib Selfpublish, buoni offerti da StreetLib da spendere nella libreria digitale StreetLib Store ed eReader offerti da MAB Marche.

A San Benedetto del Tronto le strutture che aderiscono al concorso nella giornata di giovedì 19 novembre e presso le quali è possibile iscriversi anche il giorno stesso sono:

l’Archivio storico comunale nei seguenti orari: dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 17.30;

la Biblioteca dalle 9 alle 13 

e il Museo del Mare dalle 15.30 alle 19.30.

Il concorso è suddiviso in due sezioni ed è possibile partecipare ad entrambe:

  • sezione scrittura: i concorrenti si cimenteranno nella stesura di un racconto di massimo 10.000 battute (spazi inclusi) utilizzando preferibilmente il proprio computer. Gli elaborati dovranno essere redatti in lingua italiana. Non vi sono limiti circa il genere letterario ma è richiesta l’ambientazione o comunque il riferimento alla struttura che ospita l’iniziativa, oltre che l’attinenza con il tema scelto per questa edizione: l’errore;
  • sezione fotografia: ogni concorrente potrà presentare un massimo di cinque foto in formato digitale JPEG (JPG). Le fotografie avranno preferibilmente una grandezza di almeno 1536 x 2048 pixel, 300 dpi (pari a circa 130 x 175 mm). I partecipanti alla sezione fotografica potranno scegliere il soggetto da riprodurre muovendosi all’interno degli spazi della struttura o negli immediati dintorni. Le attrezzature per il download delle foto sono a carico dei partecipanti. [N.B.: Le fotografie nelle quali compaiono persone riconoscibili devono essere corredate da liberatoria alla ripresa ed alla pubblicazione firmata dai soggetti fotografati. Le foto di minori necessitano della liberatoria del genitore o dell’esercente la potestà genitoriale.]

Per partecipare, gratuitamente, al concorso occorre compilare e consegnare presso le varie strutture la scheda di iscrizione individuale con i propri dati e far avere i propri elaborati allo scadere delle 4 ore previste per lo svolgimento.

Vi aspettiamo!

Archivio storico comunale, Biblioteca, Iniziative, Museo del mare

Storie da Musei, Archivi e Biblioteche

logo (1)Le due antologie – fotografie e racconti – con gli elaborati selezionati dalla giuria interna del MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) sono disponibili per essere scaricate GRATUITAMENTE dagli scaffali di Ultima Books (ma anche dalle maggiori piattaforme di distribuzione: Amazon, iTunes…) al seguente link: http://www.ultimabooks.it/…/AIB+Marc…/extra/stealth_authors/

Per San Benedetto i vincitori sono:

Valentina Capannelli Primo premio – Sezione Fotografia – Sede: Archivio comunale.

SBT_Archivio storico_Capannelli Valentina 2Immagine fortemente evocativa, sia della struttura (Registro d’Archivio) sia del tema dell’edizione: vi si leggono la provenienza, il mestiere e la destinazione di coloro che decisero di tentar fortuna in altri paesi lontani.

Annamaria Bordo Secondo premio – Sezione Fotografia – Sede: Archivio comunale.

S.Benedetto del Tronto_museo del mare_Bordo 2Visibile testimonianza del cunicolo situato nel seminterrato di Palazzo Piacentini (facente parte del Polo museale del Mare) percorribile per 30 m. ca. e risalente al I sec. d.C. a dimostrazione dell’antica storia del borgo marinaro di San Benedetto.

 

Leonardo Delle Noci Primo premio – Sezione Racconti – Sede: Biblioteca

Con l’elaborato Innamorarsi in (e della) Biblioteca, racconto che narra la nascita, lo sviluppo e la fine di una storia d’amore tra due giovani nata grazie anche allo smisurato amore del protagonista per la lettura e i libri e per la Biblioteca della sua città.

 Congratulazioni a tutti e un sentito ringraziamento anche agli altri partecipanti Alessandro Bellardi Falconi e Sandro Mongardini.

Archivio storico comunale, Biblioteca, Eventi, Iniziative, Museo del mare

Storie da musei, archivi e biblioteche 2014

storie da biblioteca con logo mab-page-001 1Torna anche quest’anno la III edizione speciale del concorso itinerante per racconti brevi e fotografie Storie da musei, archivi e biblioteche, rivolto a tutti gli appassionati di lettura, scrittura e fotografia e organizzato dal MAB Marche (coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche promosso da ICOM, ANAI e AIB) in collaborazione con la Regione Marche – Assessorato alla Cultura, l’Associazione culturale RaccontidiCittà, Narcissus.me di Simplicissimus Book Farm e Biblioteche Aperte.

Edizione speciale perché, a differenza delle precedenti due, non si svolgerà unicamente in Biblioteca ma anche presso l’Archivio storico comunale e il Museo del Mare di San Benedetto del Tronto.

I racconti e le foto verranno scritti e scattate estemporaneamente nell’arco di quattro/cinque ore nella giornata di venerdì 7 novembre a partire dalle ore 15 alle 19. Tali elaborati si proporranno di comunicare le peculiarità delle strutture ospitanti e l’importanza che esse rivestono per la comunità di riferimento, con una particolare attenzione quest’anno al tema Musei – Archivi – Biblioteche: crocevia di culture.

Gli aspiranti scrittori e fotografi potranno iscriversi fino al giorno stesso dell’iniziativa, previa compilazione di un’apposita scheda di partecipazione reperibile anche presso le singole strutture.

Il concorso è suddiviso in due sezioni, scrittura e fotografia ed è possibile partecipare ad entrambe: per maggiori dettagli vi consigliamo di consultare il Regolamento.

Non vi resta che “armarvi” di penna e macchina fotografica e avventurarvi fra le sale dei musei e tra i documenti di archivio e biblioteca in questo appassionante tour per ricostruire un’immagine dei nostri istituti culturali che vada al di là di ogni stereotipo.

L’iscrizione è gratuita.

Per i vincitori sono previsti: la pubblicazione di un’antologia in eBook attraverso la piattaforma di self publishing Narcissus.me, buoni FootWings in FW$ (FootWings Dollars) da spendere su FootWings.com, il marketplace dell’editoria digitale di Simplicissimus Book Farm, ed eReader offerti da MAB Marche.

Archivio storico comunale, Mare, Storia e cultura locale

Storia e cultura locale: novità editoriali

Sono state recentemente acquisite in catalogo tre nuove pubblicazioni di carattere locale disponibili anche al prestito esterno.

Si tratta di Ttenèlla: dramma dialettale in tre atti di Bice Piacentini Rinaldi, il più famoso dramma della poetessa sambenedettese, come lo definisce lo storico e archivista Giuseppe Merlini. L’opera scritta tra il 1910 e il 1924 (anno della prima rappresentazione) è la ristampa anastatica del dattiloscritto di Bice conservato presso l’Archivio Storico comunale, ripubblicato in occasione del 70esimo anniversario della sua morte e in concomitanza con la rappresentazione avvenuta il 19 e 20 maggio 2012 presso il Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto a cura dell’Associazione Teatrale Ribalta Picena.

L’opera che ha emozionato e conquistato il pubblico sin dalla sua prima rappresentazione, racconta il tragico epilogo della consolidata storia d’amore tra Ttènella e Salvatore. Ttenèlla è una ragazza semplice che vive modestamente di quel poco che il contesto economico sambenedettese degli anni Venti può offrirle; […] è pertanto una donna forte, avvezza al dolore e alla sofferenza. Tuttavia, per lei il più soave e travolgente dei sentimenti, quell’amore umanissimo e divino al tempo stesso, si trasformerà in un male inesorabile e letale che la renderà debole e vulnerabile. (cit.)

L’altra opera, pubblicata in occasione del centesimo anno dal varo della “San Marco”, primo battello portapesce a motore in Italia, è Rumore di bordo: la Federazione Marchigiana delle Società per la pesca e la prima motorizzazione.

La motorizzazione delle imbarcazioni dedite alla pesca prese il via proprio dalla spiaggia sambenedettese grazie al parroco don Francesco Sciocchetti, che nei locali della canonica della Chiesa della “Madonna della Marina” faceva per la prima volta impiantare un motore a scoppio per far scuola ai figli dei marinai.

Il documento, custodito in una cartella che riproduce un registro contabile ottocentesco conservato presso l’Archivio Storico del Comune di San Benedetto del Tronto, consta di un volume a cura di Giuseppe Merlini e Gigi Anelli, corredato da un’importante bibliografia, di 8 foto/litografie con disegni, dipinti e foto d’epoca e da 7 ristampe dei fascicoli del periodico La pesca: organo della Federazione Marchigiana delle società per la pesca degli anni 1902 e 1903.

Inaugura la collana dei Quaderni dell’Archivio Storico comunale il volume A casa di Bice: breve guida del Palazzo Piacentini a cura di Giuseppe Merlini nel quale viene messo a nudo il Palazzo situato nel borgo primigenio di San Benedetto del Tronto, antica dimora di Bice Piacentini, oggi sede dell’Archivio storico cittadino, della Pinacoteca del Mare, della Sala della poesia e in cui è possibile visitare lo studiolo della “padrona di casa”, una donna di grande cultura e di infinito amore per la sua e la nostra città.