150 Pirandello

Il berretto a sonagli: 1916

Uno dei capolavori del teatro di Luigi Pirandello, Il berretto a sonagli è uno dei testi più rappresentati del drammaturgo siciliano.

Il tema della follia e del suo rapporto ambiguo con la verità trova in questa opera una delle espressioni più felici del teatro di tutti i tempi. Guido Davico Bonino commenta Il berretto a sonagli.

Il testo fu molto amato da Eduardo De Filippo, che lo portò in scena con la sua compagnia, anche in una versione per la televisione.

150 Pirandello

La giara: 1916

Pirandello scrisse anche numerose novelle generalmente destinate alla pubblicazione su quotidiani, e che furono poi riunite sotto il titolo di Novelle per un anno.

Qui è possibile ascoltare la lettura di La giara, in una edizione radiofonica interpretata da Salvo Randone. La regia è di Giandomenico Giagni.

Composta nel 1916, La giara contiene molti dei temi tipici dell’autore di Agrigento. Qui un saggio di Antonio Scuderi sul testo.

150 Pirandello

Il fu Mattia Pascal: 1904

Nel 1904 Pirandello scrive il romanzo Il fu Mattia Pascal.

Qui è disponibile una versione ridotta dell’opera, registrata per la trasmissione di Radio 3 Ad alta voce: l’italianista Geno Pampaloni ha rilasciato un’intervista sul capolavoro di Pirandello.

Pirandello descrive con cura la biblioteca in cui lavora il protagonista della vicenda.

150 Pirandello

Luigi Pirandello a 150 anni dalla nascita.

Celebriamo anche noi l’anniversario della nascita di Luigi Pirandello.

Il 28 giungo 1867 nasceva ad Agrigento in contrada Caos uno dei più grandi drammaturghi di tutti i tempi: “Io son figlio del Caos; e non allegoricamente, ma in giusta realtà, perché son nato in una nostra campagna, che trovasi presso ad un intricato bosco denominato, in forma dialettale, Càvusu dagli abitanti di Girgenti, corruzione dialettale del genuino e antico vocabolo greco Kaos”.

In questo video della Rai un racconto di questo straordinario autore che scrisse poesie, romanzi, novelle ed opere teatrali, ed al quale fu conferito nel 1934 il Premio Nobel per la Letteratura.

La sua biografia è spesso fonte di ispirazione per i suoi scritti e per i suoi personaggi.

Andrea Camilleri ha raccontato la vicenda umana ed artistica di Luigi Pirandello in occasione di un’intervista rilasciata a Malgradotutto Tv, ed ha parlato con Silvia Fanfani per il programma Radio d’annata del suo lavoro di regista radiofonico per le opere di Pirandello.