Archivio storico comunale, Mare, Storia e cultura locale

Storia e cultura locale: novità editoriali

Sono state recentemente acquisite in catalogo tre nuove pubblicazioni di carattere locale disponibili anche al prestito esterno.

Si tratta di Ttenèlla: dramma dialettale in tre atti di Bice Piacentini Rinaldi, il più famoso dramma della poetessa sambenedettese, come lo definisce lo storico e archivista Giuseppe Merlini. L’opera scritta tra il 1910 e il 1924 (anno della prima rappresentazione) è la ristampa anastatica del dattiloscritto di Bice conservato presso l’Archivio Storico comunale, ripubblicato in occasione del 70esimo anniversario della sua morte e in concomitanza con la rappresentazione avvenuta il 19 e 20 maggio 2012 presso il Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto a cura dell’Associazione Teatrale Ribalta Picena.

L’opera che ha emozionato e conquistato il pubblico sin dalla sua prima rappresentazione, racconta il tragico epilogo della consolidata storia d’amore tra Ttènella e Salvatore. Ttenèlla è una ragazza semplice che vive modestamente di quel poco che il contesto economico sambenedettese degli anni Venti può offrirle; […] è pertanto una donna forte, avvezza al dolore e alla sofferenza. Tuttavia, per lei il più soave e travolgente dei sentimenti, quell’amore umanissimo e divino al tempo stesso, si trasformerà in un male inesorabile e letale che la renderà debole e vulnerabile. (cit.)

L’altra opera, pubblicata in occasione del centesimo anno dal varo della “San Marco”, primo battello portapesce a motore in Italia, è Rumore di bordo: la Federazione Marchigiana delle Società per la pesca e la prima motorizzazione.

La motorizzazione delle imbarcazioni dedite alla pesca prese il via proprio dalla spiaggia sambenedettese grazie al parroco don Francesco Sciocchetti, che nei locali della canonica della Chiesa della “Madonna della Marina” faceva per la prima volta impiantare un motore a scoppio per far scuola ai figli dei marinai.

Il documento, custodito in una cartella che riproduce un registro contabile ottocentesco conservato presso l’Archivio Storico del Comune di San Benedetto del Tronto, consta di un volume a cura di Giuseppe Merlini e Gigi Anelli, corredato da un’importante bibliografia, di 8 foto/litografie con disegni, dipinti e foto d’epoca e da 7 ristampe dei fascicoli del periodico La pesca: organo della Federazione Marchigiana delle società per la pesca degli anni 1902 e 1903.

Inaugura la collana dei Quaderni dell’Archivio Storico comunale il volume A casa di Bice: breve guida del Palazzo Piacentini a cura di Giuseppe Merlini nel quale viene messo a nudo il Palazzo situato nel borgo primigenio di San Benedetto del Tronto, antica dimora di Bice Piacentini, oggi sede dell’Archivio storico cittadino, della Pinacoteca del Mare, della Sala della poesia e in cui è possibile visitare lo studiolo della “padrona di casa”, una donna di grande cultura e di infinito amore per la sua e la nostra città.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...