Eventi

Incontro con Antonella Agnoli: Caro sindaco, parliamo di biblioteche

In occasione della XIV Settimana della Cultura sabato 21 aprile alle ore 10 presso l’Auditorium comunale “G. Tebaldini” di San Benedetto del Tronto, Antonella Agnoli presenterà il libro Caro sindaco, parliamo di biblioteche  in un confronto aperto con il primo cittadino di San Benedetto del Tronto e altri sindaci e amministratori del comprensorio.

Abbiamo più che mai bisogno di punti di riferimento e la biblioteca ci àncora al passato nello stesso momento in cui ci promette il futuro: è una garanzia di continuità di cui abbiamo un tremendo bisogno. La biblioteca, indipendentemente dai contenuti, ci rassicura perché con le sue procedure dimostra che la realtà confusa, mutevole, angosciante del mondo esterno può essere messa sotto controllo. […]
Il problema non è se i cittadini ci vadano o no: è che devono avere la possibilità di andarci. Non c’è teoria moderna della democrazia che ammetta un cittadino disinformato e ignorante. Una biblioteca arricchisce il tessuto democratico rendendo possibile a ognuno di informarsi, e di formarsi, in un confronto con gli altri.

Chi è Antonella Agnoli?
Ha progettato e avviato la biblioteca San Giovanni di Pesaro, di cui è stata direttore scientifico fino a marzo 2008. Da allora, ha collaborato al restyling degli Idea Store di Londra e a numerosi progetti bibliotecari in Italia. È consulente di vari architetti e di molte amministrazioni locali per la progettazione degli spazi e dei servizi bibliotecari e per la formazione del personale. È coordinatrice dell’Associazione Forum del Libro e collabora con Artelibro a Bologna.
Sono decine e decine i comuni italiani dove Antonella Agnoli ha lavorato: la sua attività di esperta di biblioteche e collaboratrice di amministrazioni locali l’ha portata da Bolzano a Palermo.
A questa attività sul campo, Antonella Agnoli ha affiancato un’intensa attività saggistica e pubblicistica e ha pubblicato oltre a vari saggi in volumi e riviste scientifiche, La biblioteca per ragazzi (Milano, 1999) e Le Piazze del Sapere. Biblioteche e Libertà (Bari, 2008) risultato di trent’anni di lavoro e di riflessione sugli spazi pubblici, arricchiti da viaggi in tutto il mondo alla ricerca di soluzioni innovative.

Al dibattito, aperto a tutta la cittadinanza, prenderanno parte anche alcune classi delle Scuole cittadine secondarie di secondo grado.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...