Uncategorized

I neanche una volta

Chi di noi non ha mai pronunciato la frase neanche una volta? Capita spesso di pensare alle proprie esperienze e riconoscere che non si è mangiato lumache fritte, non ci si è buttati con il paracadute da un aereo, non si è vinto 5 milioni di euro alla lotteria e non si è visto il Taj Mahal neanche una volta nella vita.

In biblioteca I neanche una volta sono tutti quei libri che, per un motivo qualsiasi , non sono mai stati richiesti in prestito, non hanno mai lasciato il loro più o meno polveroso posto sul ripiano dello scaffale, non sono mai stati sfogliati da nessuno. Una condizione un po’ triste direte voi…in effetti un libro, che nasce per essere letto, può condizionare un’esistenza, può costituire un’ancora di salvezza, un porto cui approdare, un buon amico con cui trascorrere del tempo in piacevole compagnia, determina cambiamenti, incute timore, suscita emozioni, evoca ricordi o semplicemente fa divertire.

È proprio per concedere una seconda possibilità ai nostri amici in carta e inchiostro che abbiamo pensato di rispolverare (anche in senso letterale) 200 volumi che rispondevano alla penosa statistica di libri con zero prestiti.

È pur vero che le motivazioni per cui questi sfortunati prodotti dell’ingegno non hanno mai varcato i confini della nostra biblioteca possono essere le più svariate e non sempre così catastrofiche: possono essere stati letti in altre edizioni, non visti a scaffale perché mescolati a decine di altri con copertine e titoli più accattivanti, considerati ormai fuori moda (anche i libri, ahimè, sono soggetti al dispotico IN e OUT) o semplicemente perché sconosciuti ai più.

Nella nostra “lista nera”, che comprende gialli, rosa, libri per bambini e ragazzi, saggi compaiono anche autori di tutto rispetto: Volponi, Hesse, Levi, King, Asimov, Piumini, Costa insieme ad altri un po’ meno noti, ma che comunque avranno avuto qualcosa da dirci.

Vogliamo dare una seconda possibilità a questi testi, quasi ci sentissimo un po’ colpevoli per la loro attuale condizione: offriamo loro una promozione di tutto rispetto, affiancandoli diacronicamente alle più patinate novità editoriali, quasi a voler sfidare il lettore di oggi ad ampliare il suo sguardo spesso troppe volte accecato dalle classifiche di vendita, non sempre sinonimo di prodotti di qualità.

Che dire?  Ai lettori l’ardua sentenza. Per alcuni de I neanche una volta sarà l’occasione per uscire e affrancarsi definitivamente dal loro completo isolamento, con la possibilità di poter vantare almeno un prestito storico, per altri forse sarà la conferma del loro definitivo oblio, della loro inutilità e futilità.

Consultate qui l’elenco de I NEANCHE UNA VOLTAdisponibili in biblioteca a partire da sabato 17 dicembre.

Annunci

1 thought on “I neanche una volta”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...